Kultur

Esilio andata e ritorno­

Aus ff 18 vom Donnerstag, den 02. Mai 2019

 

La colonnina: (gadilu) Ho un caro amico – brillante scrittore – che qualche tempo fa decise di andare in esilio. Ha ­scritto persino un libro, per parlare di questo suo esilio, che porta una didascalia fulminante: se non ti ci ­mandano, vacci da solo.
La tentazione di scomparire, di ritrarsi in un luogo appartato e da lì cominciare a gustare gli effetti di un distacco dal mondo, dalle cose, che può essere inteso anche alla stregua di una liberazione da tutto, questa tentazione credo sia a più riprese avvertita da non poche persone. Anch‘io, per esempio, ...

Von allem mehr?

Abonnieren Sie jetzt die ff und Sie erhalten Zugriff auf alle Inhalte.

Leserkommentare

Kommentieren

Sie müssen sich anmelden um zu kommentieren.